Pastore Tedesco - P.1 ❤️

Cani e gatti ❤️ rivista Dog Style 1

LA STORIA Lo standard è stabilito ufficialmente dall’Associazione per il Pastore Tedesco (SV) Società fondatrice della razza e responsabile per lo standard del Pastore Tede-sco; redatto nel primo congresso a Francoforte il 20 settembre 1899 secondo le proposte di A. Meyer e di M. von Stephanitz , completato dalle aggiunte appor-tate dalla VI assemblea dei soci del 28 luglio 1901, dalla XXIII Assemblea tenutasi a Colonia il 17 settembre 1909, dalla Seduta del Consiglio direttivo tenutasi a Wiesbaden il 5 settembre 1930 e di quella del 25 marzo1961, è stato ristudiato dall’Unione mondiale delle Società per il Cane da Pastore Tedesco, e deciso durante la seduta del WUSV il 30 agosto 1976; è stato ancora rielaborato e catalogato con decisione del 23/24 marzo 1991 dal Consiglio e dal Comitato Con-sultivo. Il Cane da Pastore Tedesco, che iniziò ad es-sere allevato in modo pianificato nel 1899, dopo la fondazione della Società, è stato selezionato partendo da razze di cani da pastore esistenti nella Germania centrale e meridionale, con l’obiettivo di creare un cane di utilità capace di alte prestazioni. ASPETTO GENERALE Il Pastore tedesco è di media taglia, leggermente allun-gato, forte e molto muscoloso, con ossatura asciutta e struttura solida. Le sue proporzioni più importanti sono l’altezza al garrese per i maschi: da 60 a 65 cm, e per le femmine da 55 a 60 cm. Il Pastore Tedesco deve es-sere equilibrato, saldo di nervi, sicuro di sé, del tutto di-sinvolto e (se non provocato) assolutamente buono, oltre che attento e docile. Egli deve possedere corag-gio, combattività e tempra per essere idoneo come cane da accompagnamento, da guardia, protezione, servizio e da pastore.

X

privacy